Pianificare per invecchiare bene a casa

Parlarne in famiglia

Se si sceglie di invecchiare a casa propria, le possibilità di riuscita sono molto più alte se tutte le persone coinvolte partecipano a una pianificazione consapevole. È molto meglio aver già pensato in anticipo alle cose di cui puoi aver bisogno in caso di crisi, al supporto necessario e a chi te lo darà. Ecco una lista di 10 passaggi per assicurarti che la tua scelta di continuare a vivere in casa sia serena ed efficace.

 

Organizzare una riunione

Un incontro è il primo passo per costruire e rafforzare una rete di supporto intorno a te. Questa rete può includere operatori sanitari retribuiti, operatori sanitari in strutture esterne, amici e vicini, membri della famiglia. I coniugi, i figli e i nipoti possono tutti prestare assistenza, sono tutti interessati, quindi assicurati di includerli, in modo che tu e loro possiate discutere di cambiamenti, paure e aspettative.

Ancora più importante, un incontro consente alla persona anziana di esprimere le sue preferenze per il tipo di aiuto che vorrebbe. È il momento per i potenziali assistenti e caregiver di parlare di quali compiti, sono o non sono, disposti e in grado di svolgere. Può essere che non tutti siano a proprio agio in tutte le attività di assistenza: nel fare il bagno, andare in bagno o aiutare a mangiare e bere, per esempio. Parlare in modo schietto e in anticipo può aiutare a evitare potenziali incomprensioni, risentimenti o delusioni da parte sia degli assistenti che dell’assistito.

 

Chiedere una consulenza medica

Un altro passo è parlare con il medico di famiglia. Assicurati di chiedere in che modo le loro esigenze potrebbero cambiare nel tempo, e quali potrebbero essere le conseguenze e i cambiamenti da adottare. Tieni conto che tutti questi fattori devono essere considerati in anticipo e che potrebbero influenzare la tua decisione.

 

Osservare la routine di una giornata

Annota la routine quotidiana di una giornata. Questo aiuterà te e chi ti sta intorno a sapere quando sei più vigile e attivo e quando è più probabile che tu ti senta stanco, depresso o ansioso. Spesso si tratta di piccoli cambiamenti psico fisici, che potrebbero anche passare inosservati, ma individuarli aiuta a riprogrammare le attività per sentirsi sempre a proprio agio. Prendere nota delle tue abitudini e di come ti senti, può aiutare a pianificare le attività per quando ti senti al meglio, ma anche a riservarti un momento di relax o un’attenzione extra durante i momenti di stanchezza durante giornata. Ti darà anche un'idea di quali attività domestiche si possono ancora gestire senza problemi e per quali hai invece bisogno di aiuto.

 

Contattare un'associazione locale di assistenza

Chiamare l’azienda sanitaria locale e le organizzazioni che seguono le persone anziane, è la cosa migliore da fare, per conoscere le opzioni di assistenza agli anziani. Il personale può rispondere a domande comuni e aiutarti a scoprire a quali tipi di programmi, strutture, servizi e professionisti puoi accedere.

 

Esaminare la casa

Fai un tour della casa concentrandoti sui modi in cui puoi renderla più sicura. Un terapista occupazionale può aiutarti a valutare la sicurezza e l'accessibilità all'interno della casa, e a identificare i pericoli nascosti e i modi per rendere più semplice la gestione della casa.

 

Mezzi di trasporto

La possibilità di guidare è un argomento delicato, perché spesso le persone anziane la considerano una condizione indispensabile per la propria indipendenza. Parlarne è però fondamentale, così come valutare la capacità di continuare a guidare in sicurezza. Se tu o una persona amata non potete più guidare o si sospetta che presto si perderà la capacità di farlo, è necessario sviluppare un piano di trasporto alternativo che sia praticabile.

 

Parlare di soldi

Sebbene il denaro sia un argomento delicato per molte persone, è fondamentale capire se hai le risorse sufficienti per coprire i suoi bisogni. Assicurati di tenere conto di costi come l'assistenza domiciliare e le ristrutturazioni domestiche per adattare la casa e renderla sicura. Se le risorse finanziarie sono limitate, dovrai cercare altri fondi pubblici o privati a cui puoi attingere per avere un aiuto. Inoltre, è importante capire se vuoi o se avrai bisogno di assistenza con le finanze personali.

 

Rivalutare regolarmente

Prendi nota di come stai, o chiedi a un tuo familiare di farlo - mobilità fisica, capacità di prenderti cura di te stesso e della tua casa. Poi rivaluta ogni sei mesi circa per assicurarti che non ti sfugga qualcosa di importante, un nuovo bisogno o problema. In questo modo potrai valutare oggettivamente e lucidamente la situazione.

 

Elaborare un piano di emergenza

Non farti trovare impreparato da una malattia o da un improvviso cambiamento di salute che rende impraticabile l'invecchiamento a casa. Cerca di conoscere in anticipo le comunità locali per anziani e le strutture infermieristiche qualificate.Chiediti dove preferiresti andare in caso di necessità, e informa i tuoi familiari. Se possibile, visita quelle comunità e conserva le informazioni sui requisiti di idoneità, i costi e le procedure di richiesta.

 

Trovare il tempo per divertirsi

Infine, evita di lasciarti coinvolgere troppo dai dettagli tecnici e pratici, dimenticando tutte le cose piacevoli che puoi fare. Che si tratti di un pasto con i nipoti, di un giro in macchina in campagna o di una partita a carte settimanale con gli amici, cerca di continuare sempre alle cose che ami.